News

Elcon – Circuit Breaker Analyser (SA10)

Chun & Vollerin – English version

Kompass Solutions

Expert Interviews

Franck Weinstoerffer – Transports Jean Claude Mermet: “Il nostro punto forte: facciamo praticamente tutto da soli”.

Qual è la sua funzione e il settore di business? Lavoro nel controllo qualità da dieci anni per l'azienda Transports Jean-Claude Mermet. La nostra attività riguarda trasporti, logistica e stoccaggio e ci occupiamo anche di pubblicità sui veicoli e di noleggio di veicoli e uffici. Chi sono i vostri clienti e fornitori? I nostri clienti principali sono industriali che lavorano in tutti i settori merceologici (automotive, lavorazione della plastica, ecc.) e aziende di trasporti che ci incaricano di ogni tipo di carico. Per quanto riguarda i fornitori, naturalmente abbiamo a che fare con fornitori di veicoli, assicuratori, ma anche fornitori di pneumatici, combustibile diesel e petrolio. Quali sono i vostri punti di forza rispetto alla concorrenza? Il nostro punto forte è che facciamo praticamente tutto da soli. A differenza di alcune aziende di trasporti che subappaltano, questo ci consente di ridurre le  controversie che possono emergere e le scadenze. Un altro punto forte sta nella nostra vicinanza e nella grande capacità a livello di spedizioni nell'area Rhônes-Alpes, grazie agli oltre 30 veicoli presenti nella regione, che ci garantiscono maggior flessibilità e qualità del servizio. Tra le vostre attività attuali, qual è l'iniziativa o il progetto di cui andate più orgogliosi? È proprio la capacità di fare tutto da soli e di aver mantenuto questo know-how nella vicinanza al cliente. Poche aziende di trasporti avrebbero saputo farlo, considerando gli obblighi a livello di competitività. Noi ci siamo riusciti. Il vostro core business si è evoluto nel corso degli ultimi anni? Sì. Per esempio, si usano sempre meno veicoli per le lunghe tratte, quindi in genere la tendenza è quella di subappaltare. Abbiamo inoltre vissuto un'importante evoluzione nell'orario lavorativo. La legislazione ci ha obbligati a non superare determinati tempi di servizio e guida e di accettare pause obbligatorie. Questo è volto a garantire condizioni di lavoro migliori per i trasportatori e a incrementare la sicurezza stradale. L'innovazione è importante per la vostra azienda? Sì, ma deriva molto dai fornitori. Perché? Perché molte innovazioni riguardano l'ecologia, dato che il Governo impone sempre più vincoli in questo senso. Ovviamente si tratta di miglioramenti, ma dal punto di vista economico, favoriscono la nostra attività in modo diverso a seconda dei casi.

Francis Alizer, dell’azienda AFI: “Cerchiamo di determinare cosa risponda al meglio alle esigenze dei clienti […] e di trovare una soluzione soddisfacente per tutti”.

Qual è la sua funzione e il settore di business? Sono manager dell'azienda AFI da quando è nata, nel 1993. Attualmente il nostro staff comprende dieci dipendenti e lavoriamo nel settore della fornitura industriale ma anche al servizio del settore edile, con aziende e comunità. Chi sono i vostri clienti e fornitori? I nostri clienti sono soprattutto aziende del settore edile e industriale. In entrambi i casi, può trattarsi di grandi aziende con filiali, ma anche di PMI locali e regionali o di artigiani e piccole imprese. Trattiamo con vari fornitori e produttori di strumentazione in Europa. Per il momento abbiamo 1094 fornitori in anagrafica. Quali sono i vostri punti di forza rispetto alla concorrenza? Il servizio. Ci concentriamo maggiormente sulle esigenze a livello di servizio e sulle soluzioni che offriamo ai clienti, piuttosto che sul servizio in sé. Cerchiamo di determinare cosa risponda al meglio alle esigenze dei clienti e di trovare una soluzione soddisfacente per tutti. Tra le vostre attività attuali, qual è l'iniziativa o il progetto di cui andate più orgogliosi? Dei prodotti che sviluppiamo per il settore dell'energia nucleare. Si tratta di prodotti utilizzati nel trasporto di strumentazione TFA. Siamo in effetti agli inizi della fase di smantellamento nucleare, ma bisogna tenere presente che tale fase durerà 150 anni e coinvolgerà molte aziende e settori merceologici, compreso il nostro. Quali mezzi avete creato per rispondere al meglio alle esigenze dei clienti? Una logistica rapida, un'incredibile reattività e uno stock consistente. Abbiamo aumentato il magazzino del 35% e abbiamo inoltre sviluppato un sito retail per fare il nostro ingresso sulla scena dell'e-commerce. Quali servizi complementari proponete per integrare i vostri prodotti? Proponiamo una serie di servizi apt e assistenza ai clienti secondo le loro esigenze specifich. Grazie al nostro network, possiamo fornire assistenza a clienti che a volte non hanno molti rappresentanti.

B2B Expertise

La classificazione

La nomenclatura Kompass è un sistema di classificazione proprietario. A livello di struttura e di dettaglio, si dimostra più ricco della maggior parte delle altre classificazioni, fra le quali la SIC. Le attività delle aziende sono identificate in dettaglio e sono legate a uno o più gruppi merceologici e categorie di prodotto, che dipendono dal prodotto o servizio specifico offerto. Una struttura affidabile La nomenclatura Kompass si articola in tre livelli:

  • 67 settori identificati da un codice a 2 cifre (es. 04 per le bevande)
  • 3.015 categorie identificate da un codice a 5 cifre (es. 04500 per le acque e  acque minerali)
  • 59.000 beni e servizi identificati da un codice a 7 cifre (es. 0450001 per le acque minerali naturali)
Questo sistema è stato progettato durante la fondazione di Kompass nel 1947. È stato e continua ad essere un sistema innovativo strutturato sulle tecniche di produzione, prima disponibile in forma stampata in diverse lingue e ora solo su Internet. Punti forti Per il mercato B2B, la classificazione Kompass offre tre vantaggi principali:
  • Ricerca ottimale: grazie ai codici a 5 o 7 cifre applicati a prodotti e servizi di ogni azienda, la nomenclatura identifica chiaramente ogni attività.
  • Targeting a livello mondiale: grazie alla presenza di Kompass in 70 Paesi diversi, la classificazione fornisce descrizioni di prodotto standardizzate, a prescindere dalla nazionalità e dalla lingua dell’azienda.
  • Dati affidabili: il sistema di classificazione viene aggiornato ogni anno; a seconda di beni o servizi nuovi od obsoleti, la struttura viene spesso affinata per renderlo il più preciso possibile.
Uno strumento al servizio della vostra attività Fino ad oggi, la classificazione Kompass si è dimostrata il sistema più ricco e ampio a livello mondiale. Guidando l’utente nelle ricerche, costituisce una preziosa risorsa nel reperimento di potenziali clienti, fornitori e partner e nell’ampliamento della propria attività.